Digital prospecting: la strategia per fare ricerca immobiliare in modo automatico e a costo zero

La digital prospecting è un’attività di ricerca immobiliare che si mette in atto in modo automatico e a costo zero. Si tratta di una strategia capace di rivoluzionare il modo in cui e aziende identificano, attraggono e coinvolgono i potenziali clienti. Questa strategia comunicativa si basa sull’uso intelligente dei dati e delle tecnologie digitali per individuare e raggiungere un pubblico di nicchia. Ciò viene fatto con l’intento di aumentare notevolmente l’efficacia delle strategie di marketing ma soprattutto per automatizzare notevolmente la propria attività di ricerca immobiliare giornaliera.

Fare ricerca immobiliare in modo automatico e a costo zero: le basi della digital prospecting

Questa attività non va però confusa con il marketing, perché anche se sembrano simili, in realtà sono differenti. Il marketing infatti è una strategia completa a 360° che consente ad un’impresa di promuoversi e differenziarsi dalla concorrenza, migliorando così la percezione del brand. Le attività legate al marketing vengono svolte a livello locale, nazionale o addirittura internazionale, a seconda degli obiettivi aziendali.

Dall’altro lato abbiamo l’attività di ricerca immobiliare, ovvero tutte quelle azioni legate alla ricerca a freddo dei clienti, al follow up, e molto altro ancora. Tutto l’insieme serve a iniziare a presentare il proprio brand ad un target che ancora non conosce un brand. Il follow up invece è leggermente diverso dagli approcci a freddo. La strategia di follow up infatti si basa sul ricontattare un utente che si è già interessato ad un prodotto o servizio.

Infine abbiamo la digital prospecting che sostanzialmente è una via di mezzo tra il marketing e l’attività di ricerca. L’unica differenza da sottolineare tra queste tre strategie, è che le attività legate al prospecting digitale sono finalizzate esclusivamente all’ottenimento di notizie. Questa strategia è sicuramente utile per sfruttare i mezzi che si hanno a disposizione, per costruire relazioni durature e autentiche coi propri clienti.

Adesso che hai un’infarinatura su questa strategia di comunicazione, entriamo nel vivo del discorso per conoscerla meglio. Nel paragrafo successivo vedremo infatti quali sono i vantaggi di questa tattica comunicativa e come può aiutare un’azienda a crescere. Scoprirai che in realtà, questa attività se eseguita correttamente, può portare risultati eccellenti.

Che cosa si intende per digital prospecting?

Partiamo col dire che la digital prospecting è un’attività che mira a suscitare delle reazioni all’utente che la subisce. Il tutto viene fatto come se fosse in forma anonima, per non far capire alla persona che sta ricevendo un messaggio promozionale o di marketing. A differenza del marketing infatti, in questo caso non vengono spiegati i punti di forza di un brand.

Ma come mettere in pratica questa tattica di comunicazione? Semplicemente andando ad attaccare gli utenti che sono andati in contatto con l’azienda in tre modi.

La prima è attraverso un contatto telefonico con la società per richiesta informazioni. Ogni anno si ricevono tantissime telefonate da persone potenzialmente interessate ad un servizio specifico, che poi per svariati motivi, non si tramutano in clienti. Tuttavia, questi contatti potrebbero trasformarsi in persone che ci segnalano un immobile. Per riuscire in ciò, occorre però registrare tutte le chiamate che si ricevono, ma come fare? Ecco che in questo caso, un crm risulta indispensabile per arricchire la banca dati per aumentare la possibilità di nuove notizie.

Dopo di che abbiamo un’altra tipologia di utente, ovvero quello del contatto di un privato. Non è consigliato inserire questo tipo di lead all’interno delle strategie di digital prospecting. Questo perché una persona, a seguito di un messaggio a freddo, potrebbe presentare una serie di obiezione o dubbi sulla propria attività.

Nonostante ciò, questa strategia è assolutamente consigliata per i contatti ottenuti grazie ad una campagna di lead generation. Con questo tipo di lead, una strategia di prospecting digitale può rivelarsi assolutamente efficace, poiché il contatto è già abbastanza riscaldato. Ciò che ti occorre per stimolare la sua reazione in questo caso è: un numero di telefono dedicato, un account WhatsApp e un messaggio studiato per catturare la sua attenzione.

Ora che sai bene che cosa si intende per attività di digital prospecting, sei pronto per conoscere la differenza che c’è con le attività di ricerca tradizionale. Dato che le differenziazioni sono sottili, ti verrà utile avere sottomano una guida completa per capire come sfruttare queste strategie al meglio.

Differenze tra digital prospecting (ricerca immobiliare in modo automatico e a costo zero) e ricerca tradizionale (chiamate a freddo e zona)

Come anticipato, la ricerca tradizionale e le attività legate alla digital prospecting sono molto diverse tra loro. La differenza chiave da citare al primo posto è che con questa strategia, il cliente non si sentirà come se lo stesse chiamando un call center. Sono moltissime le persone che odiano ricevere chiamate dai call center che vogliono vendere a tutti i costi un servizio. Grazie ai metodi che si possono usare nel caso nel prospecting digital, è possibile interfacciarsi con l’utente ma senza fargli percepire che l’intento è vendergli qualcosa.

Il secondo aspetto da considerare è che in questo caso la persona sarà molto più propensa ad ascoltarci. Adattando un approccio meno invasivo e meno di vendita, l’utente non si sentirà sotto pressione. Questa tecnica ci permetterà di catturare l’attenzione della persona, riuscendo ad instaurare un dialogo con essa, per poi pian piano dirigersi verso lo scopo finale: la vendita. Naturalmente bisogna essere bravi nel far sì che la persona non si accorga che vendere è l’obiettivo finale, altrimenti rischieremo che la strategia perderà l’efficacia.

Infine grazie a questa tecnica, potremo suscitare interesse nell’utente verso il brand, facendogli compiere un’azione specifica. Nel caso in cui non la faccia subito, l’obiettivo sarà cercare di mantenere la persona interessata nel tempo per poi concludere la vendita. Se la strategia funzionerà correttamente, c’è anche la possibilità che l’utente consigli l’azienda ad amici o parenti. Ciò funziona principalmente tramite i messaggi WhatsApp, dove la persona si dimostrerà più interessata a compiere l’azione rispetto ad una telefonata.

Ricorda che la digital prospecting non è come tutte le altre attività di marketing immobiliare che puntano alla ricerca di nuovi clienti facendo attività su pubblico freddo, ma è un’attività di ricerca di notizie immobiliari attraverso la propria banca dati. Se vuoi approfondire il tema delle pubblicità a pagamento ti consiglio di leggere l’articolo “Lead generation immobiliare: ecco come procacciare contatti [Video]”

Vuoi capire come impostare messaggi di digital prospecting che convertono? Cliccando qui troverai template a COSTO ZERO per ben 12 mesi di strategia!

Come impostare un messaggio digital prospecting efficace?

Se sei un agente immobiliare che vuole raccogliere informazioni e notizie da usare per i suoi obiettivi aziendali, ti tornerà utile capire come impostare un messaggio funzionante. In primis devi sapere che i messaggi WhatsApp basati sulla strategia di digital prospecting non hanno nulla a che vedere con quelli promozionali.

Quando si prepara un messaggio di marketing da inviare su WhatsApp ai propri contatti, l’approccio è puramente di vendita. In questo caso infatti, c’è dietro un grosso lavoro di copywriting per impostare il testo in modo che evidenzi i punti di forza del brand. Questo genere di messaggio è l’ideale se usato prima di un appuntamento con il cliente, perché riesce a far percepire all’utente il valore dell’agente immobiliare.

Nel momento in cui si va ad impostare un messaggio di digital prospecting, l’approccio è più amichevole. Solitamente si usano emoji o si commettono volontariamente errori grammaticali, per far riuscire ad instaurare un legame con chi riceve la comunicazione. L’obiettivo è quello di estrapolare dall’utente delle notizie utili per l’agente immobiliare in modo totalmente informale.

Ciò che dovresti fare per riuscire a creare una combo perfetta è attuare un piano di azione della durata di almeno un anno. All’interno di esso dovrai cercare di inserire sia messaggi di digital prospecting, ma anche testi per WhatsApp marketing. Unendo entrambe le attività riuscirai ad ottenere sempre più informazioni dagli utenti, oltre ad aumentare di credibilità. Ciò ti servirà per avere sempre più notizie utili da usare per le tue attività promozionali, che ti faranno avere successo come agente immobiliare.

Ricordati sempre di adattare i messaggi ad ogni situazione, evitando assolutamente il copia-incolla se non vuoi fallire. Personalizza i tuoi testi, per fare in modo che l’utente si senta pienamente coinvolto e non si senta in dovere di compiere un’azione di vendita precisa.

Se vuoi tenere traccia di tutti i tuoi dati e delle strategie attuate, valuta l’idea di installare un crm come Realsmart, progettato per questa tipologia di strategia. Questo strumento ti consentirà di salvare i dati ogni volta che riceverai una telefonata da un potenziale cliente. Infine, i messaggi verranno mandati in modo totalmente automatico una volta che avrai inserito il testo da spedire ai destinatari.

Inoltre, WhatsApp potrebbe essere utilizzato non solamente per la digital prospecting, ma anche per altri scopi, come ad esempio le comunicazioni da utilizzare durante le fasi di acquisizione di un incarico, come spiego nell’articolo “Processi di acquisizione incarico con il marketing: guida definitiva”

Perché la digital prospecting è un’ottima strategia nel settore immobiliare

Come avrai potuto notare dagli argomenti trattati prima, la digital prospecting si presenta come una strategia eccezionale nel settore immobiliare per diversi motivi. Innanzitutto, consente agli agenti immobiliari di identificare e raggiungere un pubblico specifico (i contatti del proprio database) attraverso attività di ricerca immobiliare in modo automatico e a costo zero e al supporto di WhatsApp. Ciò consente agli agenti di potersi concentrare sulla ricerca di notizie utili ma anche per fare attività di marketing immobiliare.

Inoltre questa strategia offre la possibilità di personalizzare le offerte e le comunicazioni per soddisfare le esigenze individuali dei potenziali venditori. Questo aspetto è importantissimo per chi ha come obiettivo quello di aumentare le probabilità di conversione.

In secondo luogo, nel settore immobiliare, dove la competizione è spesso feroce, le strategie di prospecting digitale consentono agli agenti di distinguersi dalla concorrenza. I professionisti possono infatti sfruttare le tecnologie di realtà virtuale per offrire tour virtuali delle case, condividere immagini di alta qualità e informazioni dettagliate sugli annunci. Queste metodologie vengono utilizzate per rendere gli annunci unici e raggiungere in questo modo acquirenti realmente interessati.

Se vuoi comprendere meglio come fare ricerca immobiliare digitale in modo automatico e a costo zero ho realizzato un video in cui ti spiego passo dopo passo come puoi mettere in pratica subito questa strategia:

Infine, questa tecnica comunicativa offre la possibilità di misurare con precisione l’efficacia delle strategie e apportare correzioni in tempo reale. Grazie a questo aspetto, gli agenti potranno modificare le loro strategie nel caso in cui non dovessero funzionare. Questo aspetto è fondamentale per dei professionisti che vogliono crescere in questo modo, con delle strategie mirate ed efficaci per fare ricerca immobiliare in modo automatico e a costo zero.

Se vuoi trovare notizie a COSTO ZERO tramite WhatsApp, cliccando qui avrai accesso a template per 12 mesi di strategia.

Invece, per conoscere tutti i miei consigli, maturati dal 2017 fino ad oggi, su come migliorare il tuo marketing e i tuoi processi di acquisizione puoi iscriverti al mio canale YouTube (vai QUI) in cui ogni settimana pubblico un nuovo video.

Clicca e Condividi questo articolo su
⬇️

Francesco Salvatore Saggio

Francesco Salvatore Saggio

CEO di ImmobilMarketing, la prima Società di Marketing Immobiliare in Italia. Da oltre 5 anni, io e il mio team ci occupiamo di Marketing immobiliare per le Top Agency d’Italia. Quello che facciamo, quindi, è aiutare realtà come la tua ad acquisire clienti e ad espandersi attraverso il Marketing.

Chi siamo

ImmobilMarketing è la Prima Società in Italia specializzata in Marketing per il Settore Immobiliare

Ultimi articoli

Video YouTube

Iscriviti alla nostra newsletter